Image Alt

Vini alla mescita

Vini Alla Mescita

Il Ragno d’Oro offre la possibilità di scegliere di assaporare un buon vino anche direttamente alla mescita.

 

Per dar modo a tutti di gustare un buon vino anche se non si ha voglia di terminare un’intera bottiglia o semplicemente per poter cambiare etichetta in base alla portata che si sta degustando, abbiamo selezionato una serie di vini da poter offrire alla mescita.

 

La cultura del bere bene a Il Ragno d’Oro è rispettata e valorizzata, dando l’opportunità di scoprire e assaporare tantissimi vini italiani e vini dal mondo anche alla mescita.

 

Scopri quali sono i vini alla mescita disponibili nel nostro locale a Giovinazzo!

CALICE FERRARI

Ferrari rosè Trento DOC
€ 5.50

Trentino, 60% Pinot Nero, 40% Chardonnay, 12.5% vol

Ferrari Perlè Millesimato Trento DOC
€ 6

Trentino, 100% Chardonnay, 12.5% vol

calice vino rosso

Nero D ’Avola Sicilia “ Nerè” Feudo Maccari 🇮🇹
€4

Descrizione

( 100% Nero D’avola , 13.5% vol ) Feudo Maccari si estende per quasi 265 ettari, di cui 60 di vigneti suddivisi in tre gruppi sulle colline accarezzate tutto il giorno dalla brezza marina.
Il cuore è Maccari, corrispondente ad oltre il 70% del Feudo, dove i vigneti che hanno già fatto una trentina di vendemmie sono sempre sotto il sole tutto il giorno. Non lontano l’altro corpo aziendale, una contrada particolarmente vocata per la viticoltura perché la conformazione del terreno trattiene l’umidità, un particolare decisivo in un territorio siccitoso dove greci, romani e arabi hanno sempre dovuto fari i conti con la mancanza di acqua. Infine il punto più alto dell’azienda, una terrazza sullo Jonio e sull’oasi naturale di Vendìcari, la zona di contrada Gerbi e di contrada Timponazzo dove la diversa tipologia tra i terreni, neri e sabbiosi o bianchi calcarei, le differenze di altezza e di esposizione, tutto sembra creato apposta per favorire la nascita di vini complessi e consentire di riequilibrare il diverso andamento vegetativo delle piante. Poco distante, un’area particolarmente votata alla viticoltura perché la formazione del terreno trattiene l’umidità, fattore decisivo in una zona molto arida dove greci, romani e arabi hanno lottato con una grave mancanza d’acqua. L’aspetto delle morbide colline di Feudo Maccari, il terreno calcareo bianco, le brezze che nascono dall’incontro di due mari, creano le condizioni migliori per far crescere con successo le viti e dare vita a grandi vini.

PRIMITIVO GIOIA DEL COLLE ETICHETTA NERA “ PLANTAMURA “ 🇮🇹
€4

Descrizione

( 100% primitivo , 15% vol ) L’azienda agricola Plantamura, per noi, è un sogno diventato prima progetto e poi splendida realtà. La nostra è una storia di famiglia che ha trovato, nel tempo, la propria strada.
Siamo stati tra i primi a credere nella viticoltura biologica, certificata fin dal 1996.
Siamo stati fortunati a poter disporre dei racconti di un padre che ci ha trasmesso il valore del lavoro, l’amore per una vite, il sacrificio nei vigneti, la forza delle persone che vogliono rendere grande la propria azienda e il proprio territorio. Da questi racconti è nata l’idea di avviare una filiera completa, già nel 2002: dalla coltivazione alla vendita, dai terreni di famiglia alle fiere che ci ospitano personalmente. Da questi racconti è nata anche l’idea di continuare a lavorare con i cloni antichi, quelli del nonno, da impiantare ancora e ancora.

MAINTENANT OU JAMAIS CAHORS ‘CHÂTEAU PONZAC’ 🇫🇷
€4

Descrizione

( 95% malbec ,5% Merlot .14% vol ) Château Ponzac Da un lato Matthieu, pronipote di un viticoltore, erede di una famiglia di viticoltori fin dal 18° secolo, che decide giovanissimo di dedicarsi alla vite e al vino riorganizzando la proprietà famigliare cercando sempre le diversità dei singoli terroir. Dall’altro Virginie, pronipote di un viticoltore, nata vicino a Saint-Emilion nel bordolese che ha dedicato tutte le sue energie al vino! L’unione sia personale che professionale tra i due ha fatto rinascere Château Ponzac nella terra dove il Malbec è nato. La proprietà conta anche vigne piantate a chenin ed a viognier ma è il malbec il vitigno che più rappresenta questo piccolo produttore, perfetta icona del Cahors.

BORDEAUX SUPERIEUR "RESERVE DU CHATEAU"CHATEAU PEY LA TOUR - DOURTHE 🇫🇷
€4

Descrizione

(88% Merlot ,10% Cabernet Sauvignon, 2% Petit Verdot,14.5% vol ) Vins et Vignobles Dourthe Lazienda è stata fondata nel 1840 da Pierre Dourthe, un albergatore del sud dell’Aquitania, che entra a far parte come socio di un negoçe di Bordeaux. La prima grande svolta fu nel 1929 quando Roger e André Dourthe, acquistarono Châteaux Maucaillou a Moulis dando alla Maison la vera base del suo sviluppo, con una visione legata al terroir. Infatti, a differenza dei negoçiant di Bordeaux, che avevano sede nel Quai des Chartrons in città, Dourthe ha scelto di sviluppare la sua attività nel cuore della vigna, nel Médoc. I due fratelli associano il nome Dourthe ad una reputazione, dove la costante ricerca della qualità e dell’innovazione si affiancano a una gestione perfetta ed integrata della vigna. Dourthe è oggi un gruppo famigliare, raggruppa e gestisce ben 9 Châteaux e coltiva più di 500 ettari di vigna. Un unicum che rappresenta differenti terroir, stili e livelli qualitativi per i vini di Bordeaux consacrando Dourthe come innanzitutto un “viticoltore” con dei vini conosciuti e reputati nel mondo come dei must!

DE LOACH WINERY PINOT NERO CALIFORNIA HERITAGE RESERVE 🇺🇸
€4

Descrizione

( 100% Pinot nero ,13.5% vol ) Tra i pionieri del Pinot Noir e dello Chardonnay in California, nella Russian River Valley dentro la Contea di Sonoma, De Loach continua da oltre 30 anni a sperimentare e perfezionare le migliori combinazioni di terreno e substrato con cloni diversi. Tra le prime aziende americane certificate in biologico, con l’acquisizione da parte della famiglia Boisset, nel 2003 ha iniziato un processo di trasferimento della conoscenze borgognone nell’ottica di rivitalizzare il suolo e al tempo stesso di ottenere vini che fossero il risultato del proprio terroir. Infatti Brian Maloney, giovane enologo della cantina, ha un unico motto: “terroir show first”. Certificata in biologico nel 2008 ed in biodinamica nel 2009, l’azienda ha iniziato, in pieno stile francese, la vinificazione dei singoli terroir: da Maboroshi a Green Valley fino a Pennacchio alla ricerca delle massime espressioni del Pinot Noir. De Loach è ad oggi un perfetto ambasciatore dell’enologia californiana con vini fini ed eleganti dalla grande profondità e longevità

VALLONE SALICE SALENTINO NEGRAMARO VERETO RISERVA 2019 🇮🇹
€4

Descrizione

( 95% Sangiovese , 5% canaiolo , 13.5% vol ) Castellare di Castellina è nata dall’unione di quattro poderi (Castellare, Caselle, San Niccolò e Le Case) realizzata da Paolo Panerai con l’obiettivo di produrre vino della migliore qualità possibile. Erano gli anni 70 in cui era iniziato il cosiddetto Rinascimento del vino italiano. Un Rinascimento a cui Castellare ha avuto modo di dare il proprio contributo, tenendo insieme tradizione e innovazione. La tradizione nella cura delle vigne e dei terreni, distinti tra campi e sodi (laddove campi sono i terreni più facili da lavorare e sodi gli appezzamenti più duri ma migliori per la coltivazione della vite), nella scelta di produrre ancora un vino secondo il metodo del governo alla toscana, di rispettare il Chianti Classico usando solo vitigni autoctoni e di produrre un grande vino, riconosciuto a livello internazionale come uno dei più grandi rossi al mondo, usando solo vitigni autoctoni toscani.

( 100% negroamaro, 13.5% vol ) L’attività vitivinicola risale alla seconda metà dell’800 quando il Commendatore Vincenzo De Marco avviò con successo in San Pietro Vernotico la produzione e commercializzazione di vini sfusi in Francia e Toscana. L’azienda agraria nasce dall’unione dei terreni del Professore Donato Vallone con quelli dati in dote dal commendatore De Marco alla figlia Maria: l’atto di matrimonio del 1934 sancisce la fusione delle due realtà agricole, la Tenuta Flaminio di Brindisi con la Tenuta Iore di San Pancrazio Salentino. In seguito, alla fine degli anni 60’, si aggiungerà la splendida tenuta Castel Serranova.

CHIANTI CLASSICO “CASTELLARE DI CASTELLINA“ 🇮🇹
€4

Descrizione

( 95% Sangiovese , 5% canaiolo , 13.5% vol ) Castellare di Castellina è nata dall’unione di quattro poderi (Castellare, Caselle, San Niccolò e Le Case) realizzata da Paolo Panerai con l’obiettivo di produrre vino della migliore qualità possibile. Erano gli anni 70 in cui era iniziato il cosiddetto Rinascimento del vino italiano. Un Rinascimento a cui Castellare ha avuto modo di dare il proprio contributo, tenendo insieme tradizione e innovazione. La tradizione nella cura delle vigne e dei terreni, distinti tra campi e sodi (laddove campi sono i terreni più facili da lavorare e sodi gli appezzamenti più duri ma migliori per la coltivazione della vite), nella scelta di produrre ancora un vino secondo il metodo del governo alla toscana, di rispettare il Chianti Classico usando solo vitigni autoctoni e di produrre un grande vino, riconosciuto a livello internazionale come uno dei più grandi rossi al mondo, usando solo vitigni autoctoni toscani.

NEBBIOLO ‘ IL PRINCIPE ‘ MICHELE CHIARLO 🇮🇹
€4

Descrizione

( 95% Sangiovese , 5% canaiolo , 13.5% vol ) Castellare di Castellina è nata dall’unione di quattro poderi (Castellare, Caselle, San Niccolò e Le Case) realizzata da Paolo Panerai con l’obiettivo di produrre vino della migliore qualità possibile. Erano gli anni 70 in cui era iniziato il cosiddetto Rinascimento del vino italiano. Un Rinascimento a cui Castellare ha avuto modo di dare il proprio contributo, tenendo insieme tradizione e innovazione. La tradizione nella cura delle vigne e dei terreni, distinti tra campi e sodi (laddove campi sono i terreni più facili da lavorare e sodi gli appezzamenti più duri ma migliori per la coltivazione della vite), nella scelta di produrre ancora un vino secondo il metodo del governo alla toscana, di rispettare il Chianti Classico usando solo vitigni autoctoni e di produrre un grande vino, riconosciuto a livello internazionale come uno dei più grandi rossi al mondo, usando solo vitigni autoctoni toscani.

DOLCETTO D ‘ALBA ‘ LE COSTE ‘ MICHELE CHIARLO 🇮🇹
€4

Descrizione

( 100% dolcetto , 13.5% vol ) Dal 1956, Michele Chiarlo vinifica l’essenza del Piemonte, amando e valorizzando il più incredibile territorio vitivinicolo al mondo. Coltiviamo 110 ettari di vigneti tra Langhe, Monferrato e Gavi, i migliori cru nel pieno rispetto di severi criteri ecologici, del terroir e delle loro espressioni.

VALPOLICELLA RIPASSO VALPANTENA ‘BERTANI' 🇮🇹
€4

Descrizione

( 85% corvina , 10% Merlot ,5% rondinella , 13.5% vol ) Sinonimo stesso di “Amarone”, Bertani rappresenta non solo la più importante cantina della Valpolicella ma anche una delle più prestigiose e conosciute realtà vitivinicole di tutta Italia. 
Una storia che inizia lontanissimo, esattamente nel 1857, con la fondazione della cantina da parte dei fratelli Giovan Battista e Gaetano Bertani. Quest’ultimo veniva da un lungo periodo di apprendimento trascorso alla scuola del grande Professor Guyot, in Francia. Da allora, tradizione e innovazione sono sempre andate di pari passo, dai tanti investimenti in vigna e in cantina fino all’acquisto della splendida Villa Novare, una tenuta che rappresenta nel mondo lo straordinario lavoro portato avanti ancora oggi dalla famiglia Bertani. 
Attualmente sono oltre duecento gli ettari vitati, suddivisi tra alcune delle migliori zone della provincia veronese, e alla tenuta di Villa Novare si è aggiunta la cantina di Grezzana, al momento sede centrale e cuore pulsante di tutta l’azienda, in cui sono riunite le fasi di vinificazione, imbottigliamento e spedizione. In vigna, sotto la direzione dell’agronomo Andrea Lonardi, vecchie piante che arrivano anche a toccare i 35 anni d’età si alternano a nuovi vigneti – dei quali gli ultimi sono stati realizzati nel 2015 – e il rispetto di ambiente ed ecosistema viene prima di tutto, per cui recentemente è partita anche la sperimentazione del biologico, con l’intento di estenderne il regime, in futuro, a tutta la tenuta. In cantina, l’equipe è ben affiatata e rodata, con l’enologo Christian Ridolfi che conduce la squadra da oltre 15 anni. 
Dal 2014 confluita nella “Bertani Domains”, dopo che nel 2011 era stata acquistata dai “Tenimenti Angelini”, la cantina Bertani produce annualmente oltre due milioni di bottiglie, dimostrando di essere un’azienda che, nonostante il passare degli anni, riesce costantemente a rinnovarsi, rimanendo sempre al passo coi tempi, e contemporaneamente mantenendo uno stile che interpreta al meglio la classicità e valorizza al massimo le più antiche tradizioni, producendo grandissimi rossi veneti, come l’Amarone

coravin

Coravin System

Il sistema Coravin è un sistema di mescita del vino.

A differenza dei sistemi di conservazione, che non possono prescindere dalla rimozione del tappo permettendo l'ingresso dell'ossigeno nella bottiglia, il sistema Coravin lascia la bottiglia perfettamente tappata, protegge il vino rimanente e consente di mescere dalla stessa bottiglia anche settimane o mesi più tardi.

Questo strumento funziona attraverso un ago di bassissimo calibro che penetra il tappo di sughero.

Il vino viene spillato insufflando argon, un gas inerte che si sostituisce al contenuto impedendo all’aria ogni interazione.

Il suddetto gas non intaccherà assolutamente le proprietà organolettiche del liquido ed una volta tolto l’ago, il sughero si richiude naturalmente ritrovando le sue doti essenziali: porosità e sigillatura.

Il team Coravin ha condotto degustazioni alla cieca utilizzando, da un lato, bottiglie da cui si era precedentemente versato con il sistema Coravin e dall’altro bottiglie intatte provenienti dalla stessa cassa.

Grandi Sommelier, Masters of Wine e produttori di vino non sono stati in grado di identificare alcuna differenza nel vino servito dalle differenti bottiglie.

Ad oggi, i migliori ristoranti di tutto il mondo utilizzano Coravin per servire i lori migliori vini al bicchiere.

Abbiamo scelto per voi delle eccellenze italiane, vini simbolo della tradizione enologica nazionale famosa e riconosciuta in tutto il mondo.

AMARONE BERTANI VALPANTENA 🇮🇹
€8

Descrizione

(Italia, Corvina Veronese 80%, Rondinella 20%, alc. 15.5%)Il vino Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG è una delle tipologie di vino previste dalla denominazione Amarone della Valpolicella DOCG, una DOCG della regione. I disciplinari delle denominazioni DOCG prevedono al loro interno specifiche tipologie di vino, che si caratterizzano per la loro composizione ampelografica, ossia per i 4 vitigni ammessi per la loro produzione, per le procedure di vinificazione e per le specifiche caratteristiche organolettiche del vino. vitigni che rientrano nella composizione del vino Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG sono Corvina 45-95%, Corvinone max.50%, Rondinella 5-30%, vitigni a bacca rossa autorizzati per la provincia di Verona max.25%. Le caratteristiche organolettiche del Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG prevedono un colore Rosso rubino, intenso, Rosso granato. Il profilo olfattivo del vino Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG è caratteristico, intenso e al palato risulta di corpo, caldo.

CASTELGIOCONDO – FRESCOBALDI – 2014 🇮🇹
€8

Descrizione

(Toscana, Brunello di Montalcino DOCG, Sangiovese 100%, alc. 15% vol) Castel Giocondo è un luogo unico a Montalcino, dove la grande varietà di esposizioni e di terreni – galestro, argille e sabbie plioceniche – regalano a questo Brunello infinite sfumature. Una poliedricità di note che evolvono nel tempo e che mi fanno venir voglia continuamente di scoprire, assaporare e ricordare. Le attente cure poste in vigna assieme alle tipicità di questo inconfondibile terroir hanno portato ad una bellissima vendemmia. Le uve di Sangiovese sono state vendemmiate a mano ed una volta arrivate in cantina sottoposte ad una scrupolosa selezione. Le fermentazioni sono avvenute in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata, con rimontaggi frequenti soprattutto durante le prime fasi. Il vino è stato poi sottoposto ad un lungo invecchiamento in legno, dove ha avuto modo di maturare, affinarsi ed equilibrarsi. Solo dopo un periodo di 5 anni in cantina ed un ulteriore affinamento di qualche mese in bottiglia, Castel Giocondo è risultato pronto a farsi conoscere.

BAROLO – BORGOGNO – 2015 🇮🇹
€8

Descrizione

(Toscana, Brunello di Montalcino DOCG, Sangiovese 100%, alc. 15% vol) Castel Giocondo è un luogo unico a Montalcino, dove la grande varietà di esposizioni e di terreni – galestro, argille e sabbie plioceniche – regalano a questo Brunello infinite sfumature. Una poliedricità di note che evolvono nel tempo e che mi fanno venir voglia continuamente di scoprire, assaporare e ricordare. Le attente cure poste in vigna assieme alle tipicità di questo inconfondibile terroir hanno portato ad una bellissima vendemmia. Le uve di Sangiovese sono state vendemmiate a mano ed una volta arrivate in cantina sottoposte ad una scrupolosa selezione. Le fermentazioni sono avvenute in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata, con rimontaggi frequenti soprattutto durante le prime fasi. Il vino è stato poi sottoposto ad un lungo invecchiamento in legno, dove ha avuto modo di maturare, affinarsi ed equilibrarsi. Solo dopo un periodo di 5 anni in cantina ed un ulteriore affinamento di qualche mese in bottiglia, Castel Giocondo è risultato pronto a farsi conoscere.

LE BRACI ‘ SEVERINO GAROFANO’ 🇮🇹
€8

Descrizione

( 100% Negroamaro, 15% vol ) L’azienda Garofano Vigneti e Cantine nasce nel 1995 per volontà di Severino Garofano, enologo dalla personalità pioneristica e controcorrente, riconosciuto come il fautore del rinascimento del Negroamaro. Nel cuore del Sa- lento, a Copertino, viene rilevata una proprietà di 30 ettari comprendenti i vigneti, la cantina di trasformazione e una masseria rurale. Il vitigno autoctono Negroamaro è la prima fonte di ispirazione delle principali etichette a firma Garofano, ognuna delle quali racconta una storia di autenticità e il forte legame col territorio di origine, in una porzione di Puglia “ricca di osso e povera di polpa”, caratterizzata da larghe superfici pianeggianti, dove la pietra è parte stessa del terreno e i suoli sono poco profondi. Oggi condotta dai figli Stefano e Renata, l’azienda si dedica a produrre vini nel pieno rispetto della vocazione del terroir: in cantina il sentimento ha valore tanto quanto la tecnica, la cultura e la professionalità. La fedeltà alle tradizioni e la riconoscenza verso una campagna generosa sono la solida base di un costante lavoro di ricerca e innovazione, attento alla sostenibilità delle scelte colturali, l’osservanza di pratiche di coltivo naturali, l’assenza del diserbo chimico. Dalla scelta di concentrare la produzione sul vitigno Negroamaro nascono vini rosati e rossi di grande personalità e spessore, con un’anima profondamente mediterranea, dai tannini morbidi e delicati, dai sapori freschi e sapidi. È dalle pietre che nascono i fiori.

PRIMITIVO RISERVA GIOIA DEL COLLE ‘ PIETRAVENTOSA’ 🇮🇹
€8

Descrizione

( 100% primitivo , 15% vol ) L’amore per la propria terra, la passione per il vino, la volontà di riscoprire il nobile vitigno Primitivo di Gioia del Colle, sono gli ingredienti da cui Agricole Pietraventosa prende vita. Produzioni limitatissime in termini di rese per ceppo ottenute con potature mirate, diradamento dei grappoli verdi ed attenta selezione in fase di raccolta, sono per noi obiettivi da rispettare rigorosamente. Con l’aiuto e l’esperienza del nostro caro amico ed enologo Oronzo Alò, impieghiamo attrezzature all’avanguardia, naturalmente armonizzate con il rispetto delle antiche memorie di vinificazione, in modo da donare al nostro vino il carattere forte e deciso che lo lega saldamente alla nostra terra. La cantina di produzione, a pochi metri dal vigneto, ha una superficie di circa 1000 mq coperti su due livelli di cui l’interrato scavato nella roccia ad una profondità di 6 metri dal piano di campagna. Fondata nel 2005, Agricole Pietraventosa si è subito imposta tra le aziende più rappresentative presenti nel territorio della Doc Gioia del Colle Primitivo. L’evidente impronta territoriale presente nei vini aziendali, armoniosamente prodotti con le proprie uve e nel rispetto dei protocolli di produzione biologica (l’azienda è certificata Bio sin dalla sua fondazione), ha fatto sì che le maggiori testate Italiane ed estere abbiano spesso evidenziato, attraverso le loro recensioni e riconoscimenti, la coerenza di Agricole Pietraventosa nel proporre vini dotati di spiccata personalità strettamente legati all’aspro territorio della Murgia. Azienda associata alla FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti), ne condivide e rispetta scrupolosamente i principi fondamentali.

CHOREY LES BEAUNE - “DOMAINE ARNOUX“ 🇫🇷
€8

Descrizione

(100% Pinot nero, alc. 13,5%) Il Domaine Arnoux Père et Fils è situato Chorey-Lès-Beaune, nella Côte d’or, dove viene tramandata di generazione in generazione l’arte di coltivare vigne e produrre vini di grande qualità. I vigneti di proprietà si estendono su circa 20 ettari e sono ripartiti tra i comuni di Chorey-Lès-Beaune, Savigny-Lès-Beaune, Aloxe-Corton, Beaune, Pernand-Vergelesses e Echevronne, tutti quanti “climats” che beneficiano di terreni ricchi e propizi alla produzione di vini eccellenti. I vini prodotti dal Domaine Arnoux hanno appellation regionali, Village, Premier Cru e Grand Cru e sono tutti “récoltés, élevés et mis en bouteilles à la propriété”. I metodi di coltura dei vigneti sono rispettosi dei terroir, con l’intento di valorizzarne le singole tipicità.

CHÂTEAU MARSYAS RED 🇱🇧
€8

Descrizione

( 65% Cabernet Sauvignon ,20% syrah,10% Merlot ,5 % Petit Verdot, 15% vol ) Lo Château Marsyas si trova nel villaggio di Kefraya, fondata dai fratelli Karim e Sandro Saad é nel2007 quando, con l’intento di mettersi in gioco e di realizzare il miglior vino delLibano, scelsero il territorio della valle Beka a per la propria produzione. Le vigne, piantate con i migliori vitigni internazionali, vengono lavorate con agricoltura bio-logica: rispettare il terreno è fondamentale come ricordano Karim e Sandro “il 90%del lavoro è fatto in vigna e solo il 10% in cantina”.Alte densità di piante per ettaro (6250) e basse rese(meno di 1 Kg di uva per pianta) testimoniano la co-stante ricerca della qualità.I 65 ettari di vigneti sono situati a quasi 1000 metri sul livello del mare, protetti dalle correnti mediterranee dal Monte Libano, su suoli dove la significativa presenza di ferro colora di rosso il terreno e pietre di origine calcareo argilloso spingo-no le radici ad affondare in profondità alla ricerca di so-stanze nutrienti.

AMERI MALBEC SINGLE VINEYARD - DOMAINE BOUSQUET 🇦🇷
€8

Descrizione

( 65% Cabernet Sauvignon ,20% syrah,10% Merlot ,5 % Petit Verdot, 15% vol ) Lo Château Marsyas si trova nel villaggio di Kefraya, fondata dai fratelli Karim e Sandro Saad é nel2007 quando, con l’intento di mettersi in gioco e di realizzare il miglior vino delLibano, scelsero il territorio della valle Beka a per la propria produzione. Le vigne, piantate con i migliori vitigni internazionali, vengono lavorate con agricoltura bio-logica: rispettare il terreno è fondamentale come ricordano Karim e Sandro “il 90%del lavoro è fatto in vigna e solo il 10% in cantina”.Alte densità di piante per ettaro (6250) e basse rese(meno di 1 Kg di uva per pianta) testimoniano la co-stante ricerca della qualità.I 65 ettari di vigneti sono situati a quasi 1000 metri sul livello del mare, protetti dalle correnti mediterranee dal Monte Libano, su suoli dove la significativa presenza di ferro colora di rosso il terreno e pietre di origine calcareo argilloso spingo-no le radici ad affondare in profondità alla ricerca di so-stanze nutrienti.

DIAMANDES DE UCO “GRANDE RESERVA “ BOTEGA DIAMANDES 🇦🇷
€8

Descrizione

( 65% Cabernet Sauvignon ,20% syrah,10% Merlot ,5 % Petit Verdot, 15% vol ) Lo Château Marsyas si trova nel villaggio di Kefraya, fondata dai fratelli Karim e Sandro Saad é nel2007 quando, con l’intento di mettersi in gioco e di realizzare il miglior vino delLibano, scelsero il territorio della valle Beka a per la propria produzione. Le vigne, piantate con i migliori vitigni internazionali, vengono lavorate con agricoltura bio-logica: rispettare il terreno è fondamentale come ricordano Karim e Sandro “il 90%del lavoro è fatto in vigna e solo il 10% in cantina”.Alte densità di piante per ettaro (6250) e basse rese(meno di 1 Kg di uva per pianta) testimoniano la co-stante ricerca della qualità.I 65 ettari di vigneti sono situati a quasi 1000 metri sul livello del mare, protetti dalle correnti mediterranee dal Monte Libano, su suoli dove la significativa presenza di ferro colora di rosso il terreno e pietre di origine calcareo argilloso spingo-no le radici ad affondare in profondità alla ricerca di so-stanze nutrienti.

BLACK MARBLE HILL RESERVE SYRAH PAARL - RHEBOKSKLOOF 🇿🇦
€8

Descrizione

( 65% Cabernet Sauvignon ,20% syrah,10% Merlot ,5 % Petit Verdot, 15% vol ) Lo Château Marsyas si trova nel villaggio di Kefraya, fondata dai fratelli Karim e Sandro Saad é nel2007 quando, con l’intento di mettersi in gioco e di realizzare il miglior vino delLibano, scelsero il territorio della valle Beka a per la propria produzione. Le vigne, piantate con i migliori vitigni internazionali, vengono lavorate con agricoltura bio-logica: rispettare il terreno è fondamentale come ricordano Karim e Sandro “il 90%del lavoro è fatto in vigna e solo il 10% in cantina”.Alte densità di piante per ettaro (6250) e basse rese(meno di 1 Kg di uva per pianta) testimoniano la co-stante ricerca della qualità.I 65 ettari di vigneti sono situati a quasi 1000 metri sul livello del mare, protetti dalle correnti mediterranee dal Monte Libano, su suoli dove la significativa presenza di ferro colora di rosso il terreno e pietre di origine calcareo argilloso spingo-no le radici ad affondare in profondità alla ricerca di so-stanze nutrienti.

VINTNER'S RESERVE CABERNET SAUVIGNON ‘ KENDALL - JACKSON’ 🇺🇸
€8

Descrizione

( 65% Cabernet Sauvignon ,20% syrah,10% Merlot ,5 % Petit Verdot, 15% vol ) Lo Château Marsyas si trova nel villaggio di Kefraya, fondata dai fratelli Karim e Sandro Saad é nel2007 quando, con l’intento di mettersi in gioco e di realizzare il miglior vino delLibano, scelsero il territorio della valle Beka a per la propria produzione. Le vigne, piantate con i migliori vitigni internazionali, vengono lavorate con agricoltura bio-logica: rispettare il terreno è fondamentale come ricordano Karim e Sandro “il 90%del lavoro è fatto in vigna e solo il 10% in cantina”.Alte densità di piante per ettaro (6250) e basse rese(meno di 1 Kg di uva per pianta) testimoniano la co-stante ricerca della qualità.I 65 ettari di vigneti sono situati a quasi 1000 metri sul livello del mare, protetti dalle correnti mediterranee dal Monte Libano, su suoli dove la significativa presenza di ferro colora di rosso il terreno e pietre di origine calcareo argilloso spingo-no le radici ad affondare in profondità alla ricerca di so-stanze nutrienti.